Menu
Degustazioni letterarie 5: Diciassettesalme e la favola di Wolf Erlbruch

Degustazioni letterarie 5: Diciassettesalme e la favola di Wolf Erlbruch

18/06/2020

«C’è una favola delicata, perfetta per raccontare ai bambini la morte e la vita. “L’anatra, la morte e il tulipano” non sono solo parole: è una danza. Malinconica, autentica, forte. Con illustrazioni delicate e vivide e parole poetiche, in poche pagine ci commuoviamo, sogniamo, e poi rinasciamo».

Scrive così Nadia Terranova a proposito dell’abbinamento proposto per il quinto appuntamento di Degustazioni Letterarie, il viaggio tra vino e narrativa con cui ci conduce alla scoperta di nuovi autori a lei cari ispirati da un calice Cottanera. In questo caso si tratta di un calice di Diciassettesalme, Etna Rosso DOC dal colore rosso rubino intenso, i profumi dei frutti di bosco e un finale lungo e delicatamente balsamico. Per la prima volta Nadia associa una favola di uno dei più noti illustratori europei, Wolf Erlbruch, vincitore dell’Astrid Lindgren Memorial Award 2017, uno dei più importanti riconoscimenti mondiali per la letteratura per l’infanzia.

Già da molto tempo l’anatra aveva come un presentimento.
«Chi sei? E perché mi strisci alle spalle di soppiatto?».
«Bene, finalmente ti accorgi di me» disse la morte. «Sono la morte».
L’anatra si spaventò. Non la si può certo rimproverare per questo.
«E adesso vieni a prendermi?».

Buona lettura e degustazione!